Sidney 2030: una città, un salto nel futuro

La città che vorreste

Immaginate la città ideale in cui vorreste vivere tra quindici anni, poco meno del tempo di una generazione.
Pensate alla possibilità di lasciar correre la fantasia e creare nella vostra mente la visione del futuro più bella ed accogliente per voi ed i vostri figli.
Una bella prospettiva, non trovate? Soprattutto sapendo che ciò che avete immaginato non resterà nei vostri sogni ma potrà essere realizzato!

Una città intera ha già fatto questo salto verso il futuro: stiamo parlando di Sidney.

 

“Sydney 2030: voi date la visione, noi la realizziamo!”

Il programma Sidney 2030, intrapreso dalla municipalità di Sidney, si incentra sul cambiamento del modo in cui viviamo, lavoriamo ed agiamo nella città, ora e nel futuro.

L’impronta verde per Sidney 2030 è cresciuta parlando con le persone, chiedendo loro come avrebbero migliorato gli aspetti della città e cosa avrebbero chiesto di fare ad un’amministrazione lungimirante.

Gli abitanti (ed anche i turisti) di Sidney furono d’accordo sul fatto che Sydney 2030 sarebbe dovuta essere un posto in cui le tematiche di sostenibilità ambientale sono messe al centro, l’economia cresce in maniera rigogliosa, arte e cultura sono incoraggiate e supportate, la gente si sente come a casa, connessa alla comunità locale ed all’intero mondo.

In breve, una città green, globale e connessa. A Sidney si sta facendo di una visione del futuro, una realtà.

 

Infrastrutture “green and clean”

Limitandoci al solo aspetto della sostenibilità ambientale ed energetica, la città di Sidney ha stabilito un ambizioso programma per la riduzione delle emissioni di gas serra del 70% e per garantire alla città la capacità di utilizzare il 100% dell’energia elettrica da produzione locale decentrata.

A questo scopo, la municipalità di Sidney si è servita dell’esperto inglese di green economy e cambiamenti climatici Allan Jones.

Al momento, l’80% delle emissioni di gas serra della città proviene dalla produzione di elettricità tramite centrali a carbone. Due terzi dell’energia usata da queste stazioni di produzione è consumata per raffreddare gli impianti e dispersa nella rete di distribuzione a lunga distanza.

L’obiettivo è quello di produrre il 70% dei fabbisogni energetici da impianti di trigenerazione decentrati e locali e il 30% da fonti rinnovabili.
La trigenerazione è un sistema che, mentre rifornisce di energia elettrica gli edifici, consente allo stesso tempo di riscaldarli e rinfrescarli.

Come potete immaginare, la sua efficienza non è neppure paragonabile a quella delle vecchie centrali a carbone!

 

Una città a misura d’uomo

Il nostro futuro dipende in larga parte dai nostri stili di vita.

Gli Australiani, come tutti gli abitanti dei paesi sviluppati, presentano una grande impronta ecologica dovuta all’alto consumo di fonti fossili per la produzione di energia elettrica, all’alto consumo di acqua e alla produzione di rifiuti.
A questo scopo, la municipalità di Sidney sta coinvolgendo direttamente i cittadini con incontri di formazione su stili di vita sostenibili quali mobilità ciclabile, biodiversità, risparmio idrico, giardinaggio biologico, eliminazione di elementi chimici nelle abitazioni, autoproduzione alimentare, riciclo, riuso e riduzione di rifiuti …

 

Sidney 2030, un’ispirazione per pensare al proprio benessere, riflettere sui propri stili di vita, condividere informazioni e conoscenza anche a 15.000 km di distanza!